Trapani: nessun soccorso per gatto investito, Rizzi accusa il Comune

“Questo povero gatto randagio è stato investito questa sera alle 21.45 a Trapani, in via Archi davanti il civico 104. Allertata la Polizia Municipale, l’operatore comunica che il Comune non ha un servizio da garantire agli animali per questi casi, nonostante fosse un servizio obbligatorio per legge. Sul posto infatti non va nessuno”. Così Enrico Rizzi, Capo della Segreteria Nazionale del Partito Animalista Europeo, nella nota da lui inviata alla nostra redazione.[su_spacer]

“Alcuni cittadini-prosegue Rizzi-, non vedendo arrivare nessuno e non sapendo come comportarsi, mi hanno contattato tramite il social network Facebook ma al mio arrivo purtroppo l’animale risultava già deceduto, dopo 40 minuti di agonia in strada. Ho portato personalmente il gatto davanti il portone della sua casa, ovvero il comune, l’organo che ai sensi della Legge Reg. 15/2000 dovrebbe garantirgli assistenza e tutela. Come annunciato nel manifestino, nelle prossime ore provvederò ad informare la Procura della Repubblica per l’evidente grave omissione e latitanza del comune di Trapani”.

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *