“Il PSI in Consiglio continua la sua attività circense, non accetta neanche di trattare le proposte da loro stessi presentate e sottoscritte”. E’ quanto sostengono in una nota i consiglieri comunali di Erice Giuseppe Martines, Valeria Ciaravino, Antonio Giuseppe Agliastro, Giuseppe Spagnolo e Paolo Genco.[su_spacer]

“Nella seduta odierna -sottolineano i consiglieri- si doveva trattare la modifica del tariffario Beni e Servizi Cimiteriali di cui al piano economico e finanziario approvato nel 2013 sulla scorta del contratto di servizio firmato dall’Amministrazione Sanges nel 2007. La delibera in argomento, prima di giungere in Consiglio, è stata inviata per i provvedimenti di consultazione e studio alla I Commissione (Affari generali e bilancio) ed alla III Commissione ( Territorio, Urbanistica e servizi cimiteriali), costituite, tra l’altro, al loro interno  rispettivamente da nr. 2 e 3 Consiglieri del PSI. Le suddette Commissioni, dopo aver effettuato uno studio sull’atto deliberativo, decidono all’unanimità di presentare un emendamento che va a modificare i costi dei loculi in funzione della fila ove risultano allocati, per intenderci le file più alte a nostro parere dovranno costare di meno”.[su_spacer]

“Ebbene-continuano i consiglieri nella nota- , nella seduta odierna, in sostanza, si doveva trattare una proposta formulata dalle stesse commissioni firmata dai seguenti consiglieri: Agliastro, Martines, Genco (Movimento Erice che Vogliamo), Ciaravino (Cittadini per Erice), Cusenza (PD) e Alastra G., Mazzeo, Nacci, Maltese, Alastra S. (PSI), per un totale di 10 Consiglieri firmatari, il 50 % della massima rappresentanza civica. L’atto deliberativo non è stato votato perchè i seguenti consiglieri Nacci, Maltese, Alastra S. (PSI – firmatari dell’emendamento) e le consigliere Montalto e Pantaleo (FI), di fatto uscivano dall’aula facendo cadere la sessione per mancanza del numero legale: non si riesce più a tollerare ed a giustificare simili atteggiamenti, volti solamente a creare una politica ostruzionistica, noncurante minimamente dei contenuti della proposta supportata da un emendamento firmato da ben 5 Consiglieri del PSI senza alcuna esitazione. I Consiglieri rimasti presenti in aula: Romano, Martines, Spagnolo, Genco, Agliastro, Ciaravino, Simonte e Caico. Ancora una volta con il pretesto dell’assenza dei rappresentanti dell’Amministrazione, questa opposizione ha reso improduttiva la seduta odierna del Consiglio Comunale, ritardando di fatto con tali atteggiamenti l’entrata in vigore di un provvedimento che mirava a rendere eque le tariffe dei loculi cimiteriali”.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.