protestaSono circa 300 i lavoratori di tutte le camere di commercio siciliane che da stamattina manifestano a Palermo, davanti la sede dell’assessorato regionale per le attività produttive, per dire il loro secco NO alla emanazione del decreto attuativo che ridurrebbe drasticamente le competenze degli enti camerali siciliani che, oberati dalle spese (tra cui il pagamento dei dipendenti in quiescenza), sarebbero costretti a chiudere i battenti con conseguenze drammatiche per tutti i dipendenti. Previsto per le ore 12.30, un incontro tra l’Assessore alle Attività Produttive, Maria Lo Bello e una delegazione dei lavoratori in protesta.

Leave a Reply

Your email address will not be published.