Associazioni trapanesi aderiscono alla campagna #notriv

Le Associazioni “Progetto per Trapani – Uniti per la Sicilia” e Co.Di.Ci. – Centro per i diritti del Cittadino, aderiscono alla campagna #NOTRIV e si apprestano a programmare una serie di incontri pubblici di discussione al fine di informare correttamente sull’importanza del voto cui i gli elettori saranno chiamati il 17 aprile.[su_spacer]

“La bellezza non si trivella…il 17 aprile quindi, ai cittadini verrà chiesto di abrogare o mantenere la norma della legge di stabilità che prevede che le concessioni già rilasciate durino finché dura il giacimento”-, fanno sapere Stefano Farina di Progetto per Trapani e Vincenzo Maltese segretario dell’associazione di Consumatori e Utenti Co.Di.Ci. “Riteniamo importante quindi lanciare questa campagna di informazione affinché si voti correttamente considerato che l’impostazione del quesito potrebbe trarre in inganno migliaia di elettori. Presto dunque l’elenco delle date con diversi incontri pubblici oltre alla divulgazione di volantini informativi”.[su_spacer]

Entrambe le associazioni si prefiggono quindi di incontrare quanto prima il Sindaco di Erice Giacomo Tranchida e il deputato regionale On.le Girolamo Fazio, da sempre sensibili ai temi della tutela ambientale. “Ricordiamo non per ultimo che questo Governo regionale e la deputazione che lo sostiene, a differenza di altre regioni d’Italia, ha votato per il No al Referendum, di fatto ammesso poi dalla Corte Costituzionale nella seduta dell’8 gennaio scorso, con un unico quesito a fronte dei sei presentati”-, fa sapere Vincenzo Maltese. Gli italiani potranno finalmente dare il loro parere, non solo su petrolio sì o no, ma sull’Italia che vogliamo!”

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *