Nella giornata in cui si celebra la Giornata Internazionale della donna e conseguentemente le conquiste sociali e politiche delle donne, ma soprattutto le discriminazioni e le violenze che il “gentil sesso” subisce in molti paesi del mondo, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Trapani hanno tratto in arresto Girom Yemani, 21enne eritreo, con l’accusa di tentata violenza sessuale, sequestro di persona e lesioni personali.[su_spacer]

L’uomo, nella tarda serata del 25 febbraio scorso, si era reso responsabile di un tentativo di violenza sessuale ai danni di una signora nei pressi della stazione ferroviaria di Trapani. La donna, nella stessa serata, decideva di denunciare quanto da lei subìto ai Carabinieri di Trapani i quali, si mettevano immediatamente alla ricerca del malvivente.[su_spacer]

Le ricerche si sono concluse ieri sera quando, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile diretta dal Tenente Francesco Berloni, riconosceva il cittadino extracomunitario, il quale, sempre nei pressi della stazione ferroviaria di Trapani, camminava a passo spedito pochi metri dietro una donna, dallo stesso individuata forse quale sua prossima vittima.[su_spacer]

L’eritreo veniva prontamente bloccato dai militari, e assicurato alla giustizia.
Per il giovane, si sono aperte le porte del carcere in ottemperanza dell’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Trapani.

Leave a Reply

Your email address will not be published.