Erice, al via 27 borse lavoro per soggetti svantaggiati

Da stamani al lavoro i primi 27 cittadini ericini svantaggiati individuati dai Servizi sociali comunali in seguito ad apposito avviso pubblico. Trattasi di sostegni alle famiglie indigenti sotto forma di servizi di pubblica utilità, con prestazione lavorativa pari a 15h/settimanali per 3 mesi, con un contributo di circa €.6,00 ora pari a circa 360,00€ mensili.[su_spacer]

L’impiego lavorativo, supportato dalla dotazione dei dispositivi di sicurezza (scarpe, guanti, ETC) e previa visita medica, avrà la seguente destinazione:

– Manutenzione e cura del verde pubblico ( 10 lavoratori avviati per la manutenzione delle aiuole di Via Manzoni, Viale della Provincia e Rigaletta MILO. A seguire la manutenzione di altre aree a verde, aiuole, etc);

– Assistenza – vigilanza scolastica ( 11 lavoratori avviati nel servizio di vigilanza antistante le Scuole. Al termine del periodo scolastico i lavoratori verranno avviati a potenziamento dei servizi di manutenzione e cura del verde pubblico );

– Servizi di pulizia presso gli edifici comunali ( 4 lavoratori avviati).[su_spacer]

“Coniugare gli aiuti alle famiglie indigenti – dichiara il Sindaco di Erice Giacomo Tranchida – in progetti di pubblica utilità lavorativa, qualora abili, è un modo per dare dignità alle persone con un ritorno d’utilità collettiva per la comunità ericina”.

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *