Ancora la montagna di Erice presa di mira da piromani senza scrupoli. Attorno alle 19,30 approfittando del favore del vento e soprattutto dal fatto che da quell’ora nessun canadaier può più operare nelle zone percorse dal fuoco, un incendio è stato appiccato nelle zona di contrada Casazza, a salire verso la vetta.

In poco tempo le fiamme hanno raggiunto Porta Spada estendendosi fino al quartiere Spagnolo. Interessato il boschetto nei pressi dei campetti da tennis, la zona per precauzione è stata subito fatta sgomberare. Sul posto sono stati richiamati dalla sala operativa dell’Ispettorato Provinciale di Trapani, molte veicolari della guardia forestale con una trentina di uomini e diverse autobotti, a collaborare all’opera di spegnimento diverse squadre dei vigili del fuoco e poi ancora protezione civile e volontari.

Mentre gli operai della forestale spegnevano contrada Casazza un altro punto fuoco veniva individuato a Fontanarossa nei pressi della “Ceramica Ericina” stessa zona presa di mira nell’incendio di luglio. Le fiamme in poche ore si sono propagate verso la zona di San Matteo, mettendo in seria difficoltà anche coloro che stavano operando nella zona. Sul posto sono state dirottate le veicolari arrivate anche dalla provincia e i vigili del fuoco. Per alcune ore ha operato degli sganci un elicottero. Altro punto fuoco individuato contrada Scaletta sul versante di Valderice. Controllata speciale contrada Sant’Anna, per paura che le fiamme raggiunta la zona si inoltrassero direttamente in città. Incendi hanno interessato altre zone della Provincia di Trapani in particolare Salaparuta dove il fuoco ha divorato stamane in 4 ore, 44 ettari di bosco su monte Porcello.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.