«Viviamo bene questo periodo, ci riteniamo soddisfatti. Aver superato quasi 800 ragazzi ci ha lasciato piacevolmente spiazzati. Sogno? Quello di calcare il palco dell’Ariston». Sognano ad occhi aperti e guai a svegliarli! A parlare sono Simone Corso e Mariel Inglese, in arte “Symon e Marielche dallo scorso 31 Ottobre rientrano tra i 145 finalisti di Area Sanremo. Unico duo maschio e femmina ancora in gara: i giovani trapanesi, 20 anni entrambi, oltre a far coppia artisticamente, lo sono anche nella vita. «Ci siamo conosciuti grazie alla grande passione che ci accomuna, ossia la musica. Ci siamo piaciuti e non ci siamo più lasciati». Il brano in concorso, di cui ovviamente tutto resta al momento top secret, è stato scritto e composto da loro stessi, i quali sono già noti al pubblico trapanese: il loro gruppo, “New Vintage Items” (‘Nuovi articoli d’epoca), conta sei elementi in grado di aggiudicarsi il “Cornino Music Contest”.

L’attenzione, ragionevolmente, adesso è rivolta tutta a Sanremo: «Il prossimo 23 Novembre ci esibiremo davanti la giuria presieduta da nomi importanti come Massimo Cotto, presidente di Commissione e di Virgin Radio, Maurizio Caridi, presidente dell’orchestra sinfonica di Sanremo, e Stefano Senardi, direttore artistico di Area Sanremo».

L’esibizione sarà rigorosamente live e accompagnata dal videoclip della canzone stessa. Al termine saranno solamente quindici ad accedere alla fase successiva, dove solamente in due arriveranno sul palco dell’Ariston.

A dire il vero, uno dei due non è nuovo a Sanremo: «Lo scorso anno – afferma Simone – mi presentai da solista con un mio brano, “Un’altra alba”, fermandomi però alla semifinale nazionale».

Leave a Reply

Your email address will not be published.