Bollette Eas, dopo la segnalazione di Co.Di.Ci. Trapani l’Autorità garante apre istruttoria

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato – AGCM, ha comunicato nei giorni scorsi il numero di protocollo e l’attribuzione alla Direzione Generale per la Tutela del Consumatore, ramo dello stesso organismo, della segnalazione fatta dall’Associazione Co.Di.Ci – Centro per i Diritti del Cittadino, circa le anomalie riscontrate  sulle fatture per eccedenze 2010-2011.[su_spacer]

In una nota congiunta l’Avv. Manfredi Zammataro, Segretario regionale di CO.DI.CI. e l’Avv. Vincenzo Maltese,  Segreterio di CO.DI.CI. Trapani, spiegano che adesso la Direzione verificherà la rilevanza dei fatti segnalati per i profili di competenza, invitando altresì all’invio di ulteriore documentazione probatoria riservandosi di acquisire anche d’ufficio elementi per approfondire la vicenda.[su_spacer]

“Ricordiamo -annuncia l’Avv. Manfredi Zammataro-, che abbiamo anche presentato un esposto presso la Procura della Repubblica ed uno presso la Procura Corte dei Conti e continueremo a presentare integrazioni affinchè si faccia definitivamente luce su un modus operandi poco chiaro in relazione alle bollette ” pazze” di EAS recapitate non solo in provincia di Trapani.[su_spacer]

Intanto vanno avanti le azioni a tutela degli utenti da parte dei legali dell’associazione. “Abbiamo già notificato una decina di atti di citazione su circa 60 deleghe acquisite da parte dei cittadini-, afferma l’Avv. Vincenzo Maltese-, siamo fiduciosi perchè dalla nostra abbiamo già alcune pronunce giurisprudenziali per cui riteniamo fondamentale ottenere quanto prima sentenze di annullamento anche da parte dei Giudici di Trapani. Il rischio concreto, con le lungaggini della giustizia, conclude il legale,  è infatti quello di una nuova ondata di fatture per eccedenze 2012-2013 che Eas potrebbe inviare entro quest’anno.[su_spacer]

Per informazioni è possibile contattare il seguente numero dedicato: 3891343729.

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *