Sequestrato un pitbull in Via Emilia, a Casa Santa Erice. Da circa dieci giorni era chiuso in balcone senza acqua e tra i suoi escrementi. Gli inquilini, ricevuto lo sfratto da parte del proprietario, sono andati via lasciando il cane in quelle condizioni. Qualcuno però ha allertato il Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali. [su_spacer]

Sul posto, pertanto, questa mattina sono giunti Enrico Rizzi assieme alle Guardie per l’Ambiente dirette dal loro Comandante Danilo Catania. Quest’ultimo, in accordo con il Sost. Procuratore della Repubblica di turno, Dott. Antonio Sgarrella, ha sequestrato l’animale liberandolo da quel balcone. Sul posto, in ausilio, sono anche giunti gli agenti della Polizia Municipale di Erice. Per il proprietario è scattata la denuncia per abbandono e maltrattamento di animali. Rischia la reclusione fino a due anni ed una sanzione da € 5.000,00 a € 30.000,00.[su_spacer]

Rizzi si è complimentato con il comandante delle Guardie per l’Ambiente Danilo Catania e con l’Ispettore della PM Pietro Ingardia. Entrambi si sono prodigati per dissetare l’animale in attesa dell’arrivo dei Vigili del fuoco che hanno liberato il cane dalla sua prigionia.

Leave a Reply

Your email address will not be published.