Riceviamo e pubblichiamo: “Un’ altra triste pagina di politica Locale.

Sembra che per questo bellissimo territorio non ci sia possibilità alcuna di vedere riscattate le tristi pagine di cronaca politica, con atti e fatti di elevata caratura politica.

Sembra che in questo territorio la democrazia ed i suoi strumenti, siano piegati ai giochi della politica, che non lesina alcun mezzo…anche MEZZUCOLI.

La questione è quella afferente alla FuniErice, tema centrale di questi giorni, ma di primaria importanza per il futuro di questo territorio.

Accade, così, che nella seduta odierna del Consiglio Comunale di Erice, presenti 7 consiglieri di opposizione e 5 di maggioranza, alla richiesta di TUTTI i consiglieri di Opposizione di trattare anticipatamente il punto numero 19 all’ordine del Giorno (FUNIERICE SERVICE S.R.L. MODIFICHE ALLO STATUTO PER L’ESERCIZIO DEI POTERI CONNESSI AL CONTROLLO ANALOGO CONGIUNTO), il Sindaco Toscano, salti letteralmente in piedi dalla propria sedia, per precipitarsi a sollecitare ed invitare i SUOI consiglieri ad abbandonare l’aula. 

Un atteggiamento che sebbene consentito e lecito, eticamente è biasimabile oltre che di basso profilo politico. Un MEZZUCOLO per l’appunto, per far venire meno il numero legale del consesso e rendere impossibile la votazione e la trattazione del punto.

Forse teme che in Consiglio possa formarsi una determinazione diversa da quella di Suo gradimento. 

Fra l’altro è importante sottolineare come, ancora oggi, nonostante richieste a gran Voce, il Sindaco non ha fornito a nessuno le motivazioni, per cui la Comunità Ericina dovrebbe considerare MIGLIORATIVE le modifiche proposte allo Statuto della FuniErice.

Purtroppo, ad oggi, registriamo un’altra brutta pagina della politica Ericina. Sicuramente le telecamere hanno registrato la GROTTESCA “fuga” dei consiglieri di maggioranza presenti, sicché sarà presto fruibile da tutta la comunità, sperando che non sia occorso, anche stavolta, l’ennesimo imprevisto guasto al sistema di video riprese.

Invitiamo, infine, ancora una volta, Sindaco e Giunta a riconoscere al Consiglio Comunale il ruolo che gli spetta per legge, portando al suo interno il dibattito sulla FuniErice.

                                                           Il Direttivo di Cives