L’ultima speranza l’hanno affidata al Prefetto di Trapani al quale si sono rivolti per chiedere una riunione urgente, urgentissima, che esamini la loro drammatica situazione e possa trovare una soluzione. Sono i sei lavoratori del Serraino Vulpitta che da anni  sono ufficialmente senza lavoro e, soprattutto, senza stipendio. Ma continuano ad essere dei pubblici dipendenti. Questo giornale più volte si è occupato della lloro situazione che sta diventando un caso. Avevano riposto le loro speranze nell’amministrazione comunale di Trapani che però “ci ha negato di poter accedere al fabbisogno triennale del personale del comune di Trapani varato il 14 agosto scorso”, ma denunziano, il comune di Trapani ha varato il progetto unicamente ” a stabilizzare il personale Asu, chiudendo così definitivamente la porta a sedi, non sessanta o seicento, dipendenti di ruolo del Serraino Vulpitta”. La loro triste conclusione è che ” il comune e la Regione Siciliana li ha “abbandonati al loro destino”. Così  l’ultima speranza è affidata al Prefetto di  Trapani.

A.V.

Leave a Reply

Your email address will not be published.