“Se sarò eletta Sindaco di Erice, non percepirò l’indennità di funzione. Il mio vuole essere un segnale per  restituire al cittadino, sempre più stanco e diffidente, la fiducia verso una sana politica, che vuol dire spirito di sacrificio e impegno per una causa comune. Istituiremo un fondo, che sarà gestito insieme con le Consulte, previste nel mio programma, che potrà  servire per finanziare progetti voucher, contributi per chi si trova in particolari  difficoltà economiche ed eventuali borse di studio per  giovani universitari; in questo modo, potremo dare una mano concreta alla famiglie  per sostenere gli studi dei propri figli.

 Sono certa che rappresentando Erice, potrei fare qualcosa di buono, con la passione e la cura che il territorio merita. Io continuerò a vivere del mio stipendio di insegnante, come ho sempre fatto in questi anni”.

Lo dichiara Daniela Virgilio, candidato sindaco di Erice del Movimento “Area Attiva”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.