“E’ il momento delle scelte strategiche e delle soluzioni operative. La crisi dell’aeroporto di Birgi si può superare con un impegno sinergico e con la chiarezza d’idee e di prospettive. La Regione, con il Presidente Musumeci, sta facendo la sua parte, sia per il rilancio dell’azione di co-marketing che per il ripianamento delle perdite. La società di gestione sarà chiamata a prendere in considerazione l’aggiornamento del Piano industriale ed il nuovo bando per potenziare voli e tratte che sta seguendo il suo iter amministrativo e burocratico.

E’ evidente che l’attuale stagione estiva subirà dei contraccolpi negativi, ma il “Vincenzo Florio” è comunque una risorsa che va sostenuta e potenziata. Siamo pronti a partecipare, da protagonisti, al processo di privatizzazione dello scalo, così come indica il Piano nazionale di settore ed in linea con il progetto del Polo della Sicilia occidentale che comprende la collaborazione e la gestione unitaria del traffico aereo con l’aeroporto di Palermo. Siamo anche pronti a rifinanziare l’azione di co-marketing, interrotta da una scelta del Commissario Straordinario del Comune che rispettiamo ma non condividiamo. L’aeroporto di Birgi è un elemento strategico per il rilancio socio-economico della Città di Trapani ed è una priorità della nostra Alleanza delle Idee”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.