Non sappiamo quanto poteva mancare agli elettori trapanesi, ma da oggi sappiamo che c’è; anche la Lega ex padana ha il suo candidato a Sindaco di Trapani. Si tratta dell’imprenditore agricolo Bartolomeo Giglio, un passato non molto lontano di aspirante giornalista. Una candidatura decisa nella giornata di domenica dopo una serie di convulsi incontri tra quelli che contano di questo partito e i sovranisti che nazionalmente fanno capo all’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno e in provincia di Trapani con l’ex deputato regionale Livio Marrocco.

C’è stato anche il giallo con defenestrazione del commissario comunale della Lega Aiuto Garsia che si era opposto a questa soluzione facendosi anche forte di una prima decisione dell’on. Candiani, commissario della Lega in Sicilia contrario alla presentazione di una lista, ma che, a quanto sembra, ha cambiato opinione. Adesso c’è da sostituire il commissario della Lega e si fa il nome del dott. Marcello Campione che per 48 ore era stato indicato, non ufficialmente, come candidato sindaco.

Non sappiamo quali sono le vere intenzioni di questo rassembramento politico che, diciamolo francamente, non ha alcuna speranza di qualunque risultato se non quello di contarsi per una prospettiva futura, ma che sicuramente creerà qualche problema a quella parte della destra che si riconosce nella candidatura dell’avvocato Vito Galluffo.

  1. V.

Leave a Reply

Your email address will not be published.