Erice: Avviso pubblico per la selezione di candidature di cittadini disoccupati!

Il Comune di Erice ha emanato un avviso pubblico per la selezione di candidature di cittadini inoccupati, con esperienza lavorativa nel settore edile, e residenti nella Zona Franca Urbana di Erice (quartieri Trentapiedi, San Giuliano e San Cusumano). A seguito della sottoscrizione, lo scorso 15.11.2016, del Contratto di Quartiere II San Giuliano (lavori aggiudicati dallo UREGA regionale all’ATI MI.CO s.r.l – CO.GER s.r.l. di Mussomeli – CL) per un importo di soli lavori di € 4.809.994,39 oltre somme a disposizione per € 1.190.005,61 pari a complessivi €. 6.000.000, nelle prossime settimane, verranno infatti consegnati ed a seguire avviati gradualmente i seguenti lavori:

  • Lotti interessati da lavori di manutenzione straordinaria:

8, 10, 11, 12, 13, 21, 23, 25, 45 e 46, per complessi n. 68 alloggi

Lavorazioni previste: rifacimento degli impianti elettrici ed idrici compresi i servizi igienico sanitari e le cucine e rifacimento prospetti;

  • Collocazione di serbatoi idrici a servizio di tutti i lotti del rione San Giuliano:

serbatoi da 5.000 e 10.000 litri, in base al numero degli occupanti;

  • Manutenzione straordinaria della palestra di San Giuliano:                      

rifacimento di intonaci, ripristino delle strutture in cemento armato, sistemazione dell’area esterna e realizzazione scivoli per disabili;

  • Realizzazione rotatoria incrocio Viale delle Provincie/via Madonna di Fatima;
  • Opere di urbanizzazione: sostituzione impianti e quadri elettrici ammalorati e ammodernamento della pubblica illuminazione a LED su parte delle vie del Rione San Giuliano; realizzazione di aree a verde e parcheggi;
  • Azioni sperimentali: riutilizzo acque meteoriche per i servizi igienici (lotti 8, 10, 11, 12, 13, 21, 23 e 25) e realizzazione di un prototipo di fermata autobus per disabili.

In considerazione della speciale clausola contrattuale di salvaguardia per i disoccupati locali (zona ZFU riconosciuta dall’Europa) voluta dall’amministrazione Tranchida in sede di pubblica gara, la ditta appaltatrice dovrà assumere almeno il 30% di maestranze nella ZFU Ericina.

Al riguardo, d’intesa con Ance e Cgil, Cisl, Uil, l’Assessore alle Grandi Opere & Progetti arch Gianni Mauro  ha sottoscritto un accordo che, a mezzo avviso pubblico rinvenibile sul sito del Comune / vedi allegati 1 e 2), con trasparenza disciplina i criteri di valutazione e dunque la graduatoria delle possibili candidature dei disoccupati residenti in Zona Franca Urbana da sottoporre alla ditta appaltatrice / esecutrice, fermo restando la definitiva decisione/verifica delle capacità professionali in capo alla stessa.

“Offriamo al territorio una straordinaria opportunità di riscatto sociale, riqualificazione urbana ed abitativa, nonché di sviluppo economico ed opportunità occupazionali in un settore fortemente in crisi quale quello edilizio. In corso altri appalti per circa ulteriori 7.000.000€ che interesseranno il quartiere di Trentapiedi ed il Lungomare Dante Alighieri fino a San Cusumano, oltre agli alloggi popolari di via dei Pescatori, e che vanno nella stessa direzione anche ai fini della dedicata riserva occupazionale del 30% in favore dei locali disoccupati. Inizia una storia diversa per il rilancio del territorio, la ZFU e’ stata il nostro cavallo di Troia.”-dichiara il sindaco Giacomo Tranchida.

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *