“Troppi incidenti nelle nostre strade. Indubbiamente serve più prudenza ed attenzione alla guida, maggiore rispetto del codice della strada. Lo dicono tutti, soprattutto in presenza di sinistri che determinano a volte gravi conseguenze. Eppure non basta. Occorre fare di più e in ogni direzione, con azioni di prevenzione e adeguamenti strutturali mirati a far innalzare i livelli di sicurezza sulla percorribilità delle nostre strade, mediante anche la formulazione di adeguate programmazioni per la realizzazione di opere pubbliche”. E’ il parere del consigliere comunale di Erice, Giuseppe Martines.[su_spacer]

Al riguardo, si rende noto che nell’attuale sessione consiliare risulta inserita la deliberazione che raccoglie una serie di programmi che l’Amministrazione sottopone all’approvazione del Consiglio Comunale, inseriti nella programmazione triennale delle opere pubbliche, un atto propedeutico all’approvazione del bilancio di previsione 2016. In particolare, sulla citata proposta di deliberazione, si registra la mancata pianificazione della progettualità che interessa la realizzazione della più volte annunciata rotatoria lungo la ex SS 113, nei pressi di Milo. Un intervento certamente strategico e irrinunciabile sul piano della mobilità per la Città di Erice che consente di fluidificare il massiccio traffico veicolare proveniente anche dalla rete autostradale e da/per le Frazioni ricadenti sia in territorio di Erice e sia in quello di Trapani, nella prospettiva di ottenere dalla Regione i necessari stanziamenti per l’esecuzione dei lavori.[su_spacer]

“Per tali ragioni-sottolinea Martines-, in data odierna, ho provveduto a presentare un emendamento, richiamando un programma dell’attuale governo della Città che prevedeva la realizzazione della rotatoria nei pressi di Milo, con una progettualità dell’importo pari a € 120.000,00. Un problema, quello del transito in quest’area, di cui si parla da anni inutilmente per l’assenza di adeguati finanziamenti, nonostante sia stata opportunamente interpellata financo la Protezione Civile Regionale, infatti, non si riesce a comprendere quali siano le prospettive dell’attuale governo siciliano e la sensibilità resa in materia da alcuni nostri rappresentanti all’Assemblea Regionale, troppo spesso impegnati a diffondere un’attività politica strumentale e denigratoria nei confronti di chi ha voglia di fare e di tutelare gli interessi di una collettività. Apprezzabile, risulta, inoltre, l’intervento del governo nazionale che ha consentito la deroga al patto di stabilità degli Enti Locali per interventi dedicati agli edifici scolastici, al fine di rendere gli stessi opportunamente agibili e in sicurezza. Auspico che in tale direzione, nel prossimo futuro, il governo intervenga con simili concessioni anche per interventi che riguardano la messa in sicurezza delle arterie stradali o di quello che resta ancora … in poche parole bene la sicurezza nelle scuole, ma facciamo arrivare in sicurezza nelle scuole i nostri ragazzi”.  [su_spacer]

La proposta di emendamento, previo parere dei competenti dirigenti, verrà sottoposta all’approvazione del Consiglio Comunale, che in materia di sicurezza stradale ha sempre dimostrato una particolare sensibilità.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.