Trapani, Nonostante le denunce, gli allarmi, dal pennello a mare sulla litoranea, a pochi metri dall’albergo Cavallino Bianco in fase di ristrutturazione che dovrebbe ospitare decine di turisti, continua da giorni a uscire una pericolosa melma e un fetore che investe chi, e sono tanti, si trova a transitare per una passeggiata per quel tratto di marciapiedi. L’ennesima rottura dei canali che dovrebbero scaricare le acque reflue nel lontano depuratore e che invece arrivano al mare, tra l’altro vicino al litorale della vecchia tonnara meta preferita di molti trapanesi.

La denunzia arriva, soprattutto, dalla consigliera comunale Francesca Trapani. Non è la prima volta che si occupa del problema. Ha vergato una nota che pubblichiamo integralmente, con lo stesso titolo:

È in atto l’ennesima emergenza che deturpa il nostro territorio. Tutto, in questa città è “emergenza”! 

Questo il mostruoso panorama poco fa lungo il litorale, nei pressi dell’ex hotel Cavallino. Una marea di melma nauseabondo si sta riversando in mare. Allucinante, assolutamente e totalmente allucinante. Neanche ad un mese dall’allentamento delle misure restrittive da #Covid19, la città, in ginocchio dopo mesi di lockdown, adesso che dovrebbe ripartire è totalmente impreparata!  Se questa è la fase due dell’uscita dal lockdown, non oso immaginare come sarà la fase tre. 

Per non parlare che nel pomeriggio di sabato l’amministrazione in barba alle regole non aveva nemmeno garantito la chiusura al tratto di spiaggia interessata dagli sversamenti. Solo dopo mia segnalazione e chiamata alle forze dell’ordine, dopo ben 4 ore sono state ripristinate le transenne ed è stato affisso  il divieto di  balneazione sul tratto. È difficile non scoraggiarsi davanti aduna Amministrazione che sembra affrontare tutto alla giornata, in base agli “imprevisti”.

Non sono imprevisti, non è “emergenza” : è l’amministrazione Tranchida.

Dal comune arriva una breve nota

In merito agli sversamenti sul lungomare Dante Alighieri, si chiarisce, ancora una volta, che sono dovuti a causa della rottura della condotta fognaria che porta al depuratore. La ditta incaricata sta lavorando alacremente per risolvere la problematica nel piu’ breve tempo possibile.

                                                                                         A.V.

ESTATE 2020 A TRAPANI

Leave a Reply

Your email address will not be published.