Il punto di Peppe Bologna: 

Ho incontrato e conversato col senatore. 

Una discussione interessante, disarmante, triste ma anche  costruttiva.

Mi diceva :”stranamente abbiam avuto un tratto di vita simile. Sia io che tu abbiam partorito, inventato ed allevato due nullità, due porci, irriconoscenti e traditori.

Si son scordati chi erano ed oggi ritengono di essere” .

Ed io: ” sai, io ci ho creduto, anche nella prospettiva di una esaltante evoluzione e successo ulteriore. Ho sbagliato, forse, ma mi son interiormente arricchito, incassando una forte delusione”.

e lui:” io ci speravo e ci contavo

io:”anche. E’ andata. C’è gente che, nell’intimo, ama ritornare nel fondaco.

E’ più forte di loro”.

lui:” figurati che mi ero imposto di scordare e negare la sua omosessualità

io :” pensa che ero certo che crescesse, migliorasse, si arricchisse culturalmente e si staccasse da alcuni ambienti incattiviti e collusi

lui:” per quel che mi riguarda il mio porco da generazioni c’era dentro”.

io:” Che dirti, carnevale sta arrivando.

– Peppe Bologna –

Leave a Reply

Your email address will not be published.