Una tragedia della solitudine, ma anche l’ultimo episodio di una necessità da  tempo inutilmente reclamata, quella della presenza di una postazione di vigili del fuoco a Favignana.

La tragedia si è consumata all’alba di oggi in una abitazione di Via Garibaldi dell’isola, in pieno centro. In una di queste abitazioni viveva da anni una signora, maestra elementare in pensione di 91 anni, morta, avvolta dalle fiamme, che si sono sviluppate nell’appartamento. Dalle prime informazioni sembra che la signora vivesse da sola. A dare l’allarme sono stati i vicini di casa che hanno chiamato i carabinieri e allertato anche la protezione civile che subito si sono recati sul posto cercando di spegnere le fiamme. Da Trapani intanto è partita una motovedetta dei vigili del fuoco.

Quando i soccorritori sono potuti entrare in casa hanno trovato il cadavere della signora che non era riuscita a scappare. Sulle cause dell’incendio sembra sia da ascrivere alla coperta elettrica rimasta accesa tutta la notte.

Sul problema della necessaria presenza dei vigili del fuoco a Favignana hanno preso posizione i rappresentanti locali, provinciali e regionali del PD Villabuona, Giangrasso e Guerriero con un comunicato nel quale  oltre alle condoglianze per la famiglia della signora aggiungono di ritenere “ inaccettabile che nel 2021 in un territorio come quello delle Egadi non ci sia la presenza di un distaccamento dei vigili del fuoco. Da mesi, aggiungono, stiamo lavorando con i nostri rappresentanti istituzionali, cosi come è già avvenuto a Pantelleria”.