Flag trapanese al lavoro per la progettazione condivisa e partecipata del nuovo piano azione locale

 Il Sindaco di Trapani nella qualità di presidente del GAC (Gruppo di Azione Costiera) “Torri e Tonnare del Litorale Trapanese” ha partecipato oggi, negli spazi del Complesso Monumentale San Pietro a Marsala, al primo evento di apertura delle attività di animazione territoriale per la progettazione condivisa e partecipata del nuovo Piano Azione Locale del FLAG trapanese. Flag costituito dai comuni di Trapani, Erice, San Vito Lo Capo, Custonaci e Valderice, ai quali, si sono di recente uniti i comuni di Marsala, Petrosino, Mazara del Vallo e Paceco.[su_spacer]

Il FLAG trapanese con il sostegno di tutti gli organismi rappresentativi degli operatori della pesca ha di recente presentato la domanda per il sostegno preparatorio allo sviluppo locale di tipo partecipativo (CLLD) nel settore della pesca per l’attuazione della Priorità 4 del PO FEAMP DEL GAC “Torri e Tonnare del Litorale Trapanese”.[su_spacer]

L’evento odierno di animazione territoriale è finalizzato a raggiungere l’obiettivo già intrapreso di fare rete fra pubblico, privato, la società civile e rappresentanze significative dei settori della pesca e dell’ acquacoltura, per favorire la trasformazione e commercializzazione del prodotto ittico e di acquacoltura. A seguire, sempre nel mese di settembre sono previste altre iniziative di animazione a Petrosino, Paceco e San Vito Lo Capo nell’ambito del Cous Cous Fest.[su_spacer]

Il Sindaco oltre ad evidenziare l’importante esperienza vissuta attraverso il GAC (Gruppo d’Azione Costiera) che ha dato qualificazione e sviluppo al territorio e agli operatori del territorio, ha voluto sottolineare l’impegno degli amministratori locali ed operatori della pesca di estendere l’esperienza e i risultati acquisiti anche agli altri Comuni del litorale trapanese (Paceco, Marsala, Petrosino, Mazara del Vallo).
9 Comuni uniti, non solo dal litorale comune, ma dalla volontà di operare sinergicamente per lo sviluppo del territorio e per il miglioramento delle condizioni del mondo della pesca.

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *