Cinque stelle non demorde sul problema dell’assistenza specialistica agli studenti disabili e va all’attacco contro il Comune di Trapani e in particolare del Sindaco Tranchida che nel tempo, adducendo responsabilità giuridiche, aveva negato il servizio perché non di competenza. Questa volta è la consigliera comunale Francesca Trapani a intervenire con un lungo comunicato  che ha un corollario che ne chiarisce il contenuto: “ Tranchida non ha più scuse, il servizio di assistenza specialistica agli alunni disabili può e deve ripartire subito”.

Una certezza che le deriva, secondo quanto scrive nel comunicato, “dagli esiti dell’audizione dei Dirigenti dell’Assessorato regionale presso le commissioni Ars che hanno dato il via libera agli Enti Locali per il servizio di assistenza”. Poi ricorda come già sull’argomento, allo stesso modo si era espresso l’Ufficio Scolastico Regionale – ambito territoriale. Insomma ad avviso della consigliera Trapani non vi sono più dubbi, “ non è possibile accampare ancora scuse, ne tantomeno perdere tempo con sgradevoli teatrini e battibecchi “politici” sulla pelle di questi giovani alunni”. Poi conclude: “ ho provveduto a depositare una nota formale per chiedere che il comune di Trapani provveda all’attivazione immediata  del servizio di assistenza igienico-personale e a garantire così agli alunni un effettivo diritto all’istruzione e all’educazione scolastica”.

                                                                                      A.V.