E’ molto dura e circostanziata la presa di posizione del responsabile trasporti e del portavoce provinciale di Fratelli d’Italia Trapani, rispettivamente Francesco Perri e Maurizio Miceli, sull’improvviso e immotivato abbandono di Alitalia da Trapani.

“Assurdo che Alitalia dopo aver ricevuto dal governo nazionale 3,5 miliardi di euro, che prevedono una sostanziale statalizzazione della compagnia di bandiera parli di utili e di guadagni!

La continuità territoriale dalla Sicilia, dalla provincia di Trapani è un diritto dei cittadini e deve essere garantito dallo stato, infatti le tratte erano incentivate dalla legge regionale che si apprestava a pubblicare l’apposito bando di gara. 

Ora il governo italiano deve verificare le decisioni dei vertici operativi di Alitalia di abbandonare Trapani Birgi e opporvisi in tutti i modi possibili facendo valere le ragioni del popolo e dell’utilità sociale a quelle lucrative incompatibili che non le ricche sovvenzioni erogate.

Se ora la compagnia è statalizzata, deve rispondere del suo operato al governo, non può prendere i miliardi di contributi e scappare via in nome del profitto economico! 

Non stiamo chiedendo di attivare nuove rotte Alitalia dalla provincia di Trapani, ma chiediamo il rispetto degli accordi, 

il mantenimento dei voli previsti almeno fino alla sostituzione con una compagnia aerea alternativa. 

Tutto questo disagio di mobilità è aggravato dalla situazione di emergenza per il coronavirus, dalla crisi economica che ne è seguita, non è pensabile pagare 350,00 euro tra andata e ritorno per raggiungere la Sicilia da Roma e Milano o viceversa.

La situazione è critica e vergognosa, Fratelli d’Italia denuncia questa situazione e si farà carico di intervenire col Governo nazionale.  Invitiamo i deputati grillini e pentastellati a non rifugiarsi in interrogazioni parlamentari o equivalenti per lavarsi la coscienza, sono parte della maggioranza, i Ministri competenti sono loro espressione, si mobilitassero affinché si rimedi a ciò che non può essere irreparabile”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.