Si è tenuta a Roma, lunedì 27 marzo, la 61° edizione del “David di Donatello”, il più importante premio cinematografico italiano. Pierfrancesco Diliberto, in arte “Pif”, ha raggiunto un prestigioso traguardo, quello del premio nella categoria “Premio David Giovani”. Il regista ed attore, con il suo “In guerra per amore”, ha ricevuto i consensi da parte di una giuria composta da giovani delle scuole superiori e delle università.

“In guerra per amore”, girato quasi interamente nell’incantevole Erice, racconta di una storia d’amore ai tempi della Seconda Guerra Mondiale, tra Arturo e Flora, impersonata da un’altra siciliana, Miriam Leone. Raccontato in chiave ironica ma con inevitabili spunti di riflessione come il regista palermitano riesce a fare, Arturo parte dagli States, arruolandosi nell’esercito americano, alla volta della Sicilia per chiedere la mano al padre dell’amata. L’approdo dell’esercito svolterà la storia del paese, con il proliferare delle organizzazioni criminali mafiose.

Pif non è nuovo al riconoscimento: nel 2014 infatti, con “La Mafia uccide solo d’estate”, è stato premiato nella sezione “Miglior regista esordiente”. Tramite la sua pagina Facebook ha postato una foto con tanto di premio in mano e un commento semplice e diretto: “Grazie! Grazie! Grazie!”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.