“La Flagellazione” e “La Coronazione di Spine” al centro della terza “Scinnuta”

Meno di un mese alla Processione del Venerdì Santo a Trapani. Oggi, per il terzo Venerdì di Quaresima, toccherà ai gruppi de “La Flagellazione” e “La Coronazione di Spine”, appartenenti rispettivamente ai ceti di Muratori e Scalpellini e Fornai. Il programma rimane invariato di settimana in settimana: si comincia alle 17.30 con l’esibizione dell’ Associazione Banda Musicale “Maestro Gabriele Asaro” di Paceco, diretta dal maestro Santino Stinco. A seguire, alle 18.30, la recita del Santo Rosario e la contemporanea partenza della stazione quaresimale con le maestranze interessate e le parrocchie cittadine. Quindi, alle 19, la Santa Messa officiata da sua Eccellenza, il Vescovo della Diocesi, Pietro Maria Fragnelli e, a conclusione, alle 20.20, ancora le note della Banda “Maestro Gabriele Asaro”.

Nel tardo pomeriggio di Mercoledì sono stati “discesi” i due gruppi. Singolare e innovativa la modalità della discesa degli stessi. Il gruppo della Flagellazione è stata accompagnata da un canto da parte del coro delle donne della rispettiva maestranza che hanno intonato un salmo del 1600 di Antonello da Messina, dirette dal maestro Santino Stinco. Marcia e “annacata” sotto gli occhi del direttivo, che vede Giovanni D’Aleo Capo Console. Leggermente differente il posizionamento del gruppo dei Fornai di Giuseppe Lantillo al centro dell’altare, con il solo accompagnamento musicale, sempre del Maestro Stinco. Come accade ormai da anni, nella Processione del Venerdì Santo, il gruppo de “La Coronazione di Spine” verrà accompagnato dal coro del 3° Circolo Didattico “Umberto Savoia” di Trapani.

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *