Lido Paradiso, dissequestrata la piscina dopo i fatti del 17 luglio

Lo scorso 17 luglio un bambino di 4 anni rischiò di annegare nella piscina allestita all’interno della nota struttura balneare trapanese, il Lido Paradiso. Il bimbo, con problemi di respirazione e privo di sensi, fu trasportato d’urgenza presso il nosocomio Sant’Antonio Abate di Trapani. Il piccolo, a distanza di poche ore dall’accaduto, fortunatamente fu dichiarato fuori pericolo. Oggi pomeriggio la piscina sarà dissequestrata grazie all’istanza presentata questa mattina dall’avvocato Salvatore Galluffo.

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *