Luisa Rancatore: “Festa”della donna?No,grazie

“Festa”della donna?No,grazie.Il passo verso il ridicolo è imminente.Il passo verso il frustrante è breve.E basta!

Credo,e convinta,che uno dei tanti auspicati momenti di autentica emancipazione delle donne avverrà quando la legge 120 del 2011,mirata a garantire la presenza delle donne nel rivestimento di cariche istituzionali nell’ambito di un rinnovamento socio-politico e culturale,non avrà più motivo di esistere e quando la differenza di genere rappresentata nelle cariche istituzionali non sarà più un parametro da “rispettare”per legge,ma quando,invece,accederanno alle cariche istituzionali e politiche le persone più adeguate e capaci per meriti personali,donne o uomini che siano!Alle donne non serve un femminismo orientato.Alle donne serve affermarsi con diritti e libertà in quanto rappresentanti del genere umano,prescindendo dall’essere donna.La donna non è una”specie”da tutelare o,peggio,da favorire.La donna è una persona.Punto. 

Luisa Rancatore

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *