Precisiamo subito: visti i precedenti questa città, questo territorio, forse non avrebbe avuto bisogno di un nuovo partito. Però potremmo sbagliarci, non tanto, forse non solo, per i programmi con i quali annuncia la sua nascita, ma per il fatto che a Trapani nasce per volontà di alcuni giovani, e questa è una novità. C’è altro, riguarda chi scrive queste note: abbiamo avuto modo di conoscerli e apprezzarne la loro voglia di fare. Per questo motivo, pur essendo non vicini alle loro idealità auguriamo buona fortuna a loro e alla città. ( A.V.)

Di seguito il loro comunicato che, troppo pomposamente, si apre con un adattamento della più classica delle citazioni markiste:

 Un nuovo partito politico si aggira per Trapani e invita tutti i cittadini ad entrare in Azione! 

Non possiamo più sottacere l’incapacità della classe politica locale e nazionale che misura il proprio operato attraverso i like dei social, non possiamo più stare fermi quando nella nostra città ancora oggi persone che lavorano per il bene della comunità ricevono intimidazioni, come Giovanni Parisi che conosciamo per il suo operato e al quale va la nostra solidarietà. 

Non per “fare numero” ma per fare la differenza. 
In questo frangente storico siamo chiamati ad affrontare uno dei momenti più bui che le nostre generazioni abbiano mai vissuto dal dopoguerra, commenta Gaspare Messina responsabile Social e Comunicazione del gruppo Trapani in Azione; compito gravoso di donne e uomini dotati di serietà e voglia di “creare” è quello di ricostruire un tessuto socio-economico al fine di donare un presente dignitoso ed un futuro vivibile e più

giusto alle prossime generazioni.

Questo è il bigliettino da visita del gruppo Trapani in Azione, che prende vita dopo  pochi mesi da quando Carlo Calenda ha annunciato la nascita del nuovo progetto politico nazionale: AZIONE si propone come forza politica che funge da stimolo, con spirito propositivo e costruttivo, senza pregiudizi di parte al fine di restituire dignità, coerenza e competenza alla politica attraverso l’applicazione dei valori del Liberismo Sociale e dell’antifascismo di Carlo Rosselli e Ferruccio Parri e dell’europeismo di Altiero Spinelli

e  Ernesto Rossi.

Il panorama politico attuale, troppo lontano dai cittadini, è caratterizzato da continui scontri tra tifoserie che pronunciano slogan inconcludenti; anche per questo  non possiamo più far parte di un sistema politico che quando sta all’opposizione definisce sovversivi i decreti sicurezza, e a ragione, ma tace quando per interessi di poltrona si trova al Governo.
Noi di Azione crediamo che le idee debbano precedere l’azione!
Ci appelliamo, conclude il referente del gruppo Domenico Rizzo, a tutti coloro che sono stanchi dei siparietti che ancora oggi la politica ci propone: se credete che non siamo condannati a scegliere il male minore e che una società più giusta è possibile, entrate in Azione scrivendoci a contatti@azionetrapani.it o visitando il sito www.azionetrapani.it
                                                                



                                                                                Gruppo Trapani in Azione

Leave a Reply

Your email address will not be published.