Il punto di Peppe Bologna.

Scorro le pagine di questo TVIO ed è sufficiente per comprendere la volontà ossessiva da macelleria e autolesionista di questi quattro idioti che si ritengono capopopolo o addirittura leader.

Vediamo Uniti per il futuro e progetto per Trapani,movimenti di ispirazione ”quant’altro”, dissertano in modo variopinto  sugli astenuti nel voto che ha bloccato o frenato ”l’ascesa di Fazio” o sul comportamento dei forzaitalioti.

Basta, signori. E’ un capitolo chiuso e che ha rotto le palle. Non interessa a nessuno, proprio nessuno tranne che a Fazio.

Anzicchè continuare in questa improduttiva masturbazione, lanciate come Sindaco il vostro Salone. Almeno si parlerà di Futuro.

Poi, l’on. Ruggirello che pretende le scuse ( a ragione) di Tranchida che rigira la frittata/omelette. Ma a chi importa se Todaro ha chiesto voti a Oddo o a Manuguerra? O se si è chiesta la benevolenza di D’Alì? E poi chi non lo ha fatto?

Un po’ tutti o tutti , nel recente passato, lo han fatto. Di costoro non c è nessuno che possa dichiararsi vergine . E lo affermo con certezza: gli ultimi giorno di campagna elettorale riscaldano le orecchie anche a chi non ha sangue nelle vene.  Ed è meschino trincerarsi dietro la legalità, forse quella della Saguto  c.?.

E non trovo nulla su Paceco: perdura l impostazione della se. Grammatico?E finitela

Continuo a sfogliare TVIO e leggo: 

 LA “RIVOLUZIONE” DI DAMIANO CONTRO LA POLITICA E LA DISINFORMAZIONE. SCATTA L’ORA X DEL SINDACO. Leggo e dico: che faccia di…

Il pavido Damiano ha massacrato il territorio. e mi vien il sospetto che possa essere un infiltrato dei palermitani.

Vi prego,vi supplico,state a cuccia,tutti.

Il Padrone potrebbe arrabbiarsi.

Vi supplico: fate il bene dei territori ,seriamente. E non mi pare che lo stiate facendo, se le ipotesi son quelle in campo.

Bisogna migliora e continuare parti dell’operato di Tranchida ad Erice e non può esser Toscano, più volte dileggiata, congelata e disistimata, a ragione, dallo stesso.

Non può esser Savona a Trapani per andare oltre. Persona garbata, onesta, ligia  e corretta e poi PUNTO.

Servono amministratori non cameriere/i o minordomo o  con mentalità impiegatizia, occorrono persone capaci , propositive,lungimiranti,fantasiose ed un po’ spericolate.

 E qualcosa si inizia a muovere.

Sforziamoci tutti a trovare primi cittadini, degni.

– Peppe Bologna –

 

-N.B. – Il punto di Peppe Bologna, che siamo lieti di ospitare, corrisponde al pensiero del suo autore e  non obbligatoriamente  alla linea editoriale della redazione del giornale.

f.to Il direttore responsabile

Leave a Reply

Your email address will not be published.