Oggi un incontro all’Istituto Alberghiero di Erice su “Pietro Lungaro”

Le manifestazioni celebrative per il  70esimo della Liberazione, al centro del protocollo firmato in sede nazionale dal Ministero dell’Istruzione e dall’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani), vivranno un altro momento organizzativo/culturale stamani presso l’Istituto professionale servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera “Ignazio e Vincenzo Florio” di via Barresi ( Casa Santa- Erice).[su_spacer]

La proficua collaborazione tra la sezione di Trapani dell’ANPI e l’Istituto  Scolastico, darà vita – questa mattina con inizio alle ore 11.00 – a un incontro tra gli studenti dell’Alberghiero e il giornalista-scrittore Andrea Castellano, autore del pamphlet “Pietro Lungaro Alle Fosse Ardeatine” incentrato sulla figura dell’eroe trapanese Pietro Lungaro trucidato dai nazisti insieme ad altre 334 vittime di una strage che rappresenta una delle più ignobili pagine della presenza del nazifascismo in Italia. Sarà quindi l’occasione per i giovani di conoscere pagine di storia della Resistenza che ha permesso al nostro Paese di ottenere libertà e democrazia.[su_spacer]

Contestualmente all’incontro con Andrea Castellano verrà inaugurata una mostra che, ancor più delle parole, “racconterà” della Resistenza, di cosa è stato e cosa ha rappresentato quel periodo della storia. Mostra sulla Resistenza – oltre 50 pannelli – che l’ANPI di Milano ha voluto donare  al Centro studi “Vero Felice Monti” in collaborazione con la sezione ANPI di Salemi, ma che l’Anpi e il Centro Studi , riconoscendone la funzione didattica, hanno messo a disposizione delle scuole di tutta la provincia facendola diventare patrimonio di tutti. Si comincia con Trapani. D’intesa tra la direzione dell’Alberghiero e l’Anpi, la mostra rimarrà aperta a tutte le scuole di Trapani fino al 21 maggio, data in cui, sempre col connubio ANPI e scuola,  si terrà un incontro con Letizia Colaianni sul voto alle donne per celebrare il 70esimo anniversario del suffragio universale conquistato proprio con la Resistenza e la  Liberazione.

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *