Le criticità nelle strutture sanitarie del territorio trapanese sono state al centro dell’incontro che l’Ordine dei medici di Trapani ha tenuto con l’assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi. Nel corso dell’incontro il presidente dell’Ordine Rino Ferrari e il vice presidente Vito Barraco hanno illustrato le annose questioni, ancora irrisolte, legate, prima di tutto, alla carenza di risorse umane negli ospedali cittadini.[su_spacer]

La mancanza di dirigenti medici, infermieri professionali e ausiliari – dicono Ferrari e Barraco – non è più sostenibile sia per l’enorme mole di lavoro sia per le ripercussioni che si potrebbero determinare a danno della qualità delle cure e dei servizi resi ai pazienti, a cui invece va garantito un adeguato livello di assistenza ma per far, al meglio, ciò occorre il personale”.[su_spacer]

I rappresentanti dell’Ordine dei medici hanno, inoltre, evidenziato che “la carenza di personale medico e paramedico determina serie difficoltà nell’organizzazione dei turni durante le ferie estive con l’inevitabile accorpamento di alcuni reparti ospedalieri”.[su_spacer]

Tra le questioni per cui è necessaria un’immediata soluzione l’Ordine ha, inoltre, evidenziato l’immissione al ruolo dei dirigenti medici che, pur avendo vinto il concorso, attendono la nomina da diversi anni.[su_spacer]

Solidarietà per i disagi affrontati dai medici e dal personale infermieristico e ausiliario è stata espressa dall’assessore Gucciardi che ha assicurato interventi mirati a ridurre le criticità delle strutture ospedaliere del territorio trapanese e ha preannunciato i progetti, già finanziati, che verranno presto realizzati come la radioterapia a Trapani e una struttura di 8 mila metri quadrati, adiacente all’ospedale Sant’Antonio Abate, che ospiterà nuovi servizi e i reparti che vi saranno trasferiti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.