Oggi pomeriggio, a partire dalle ore 17,30, nella sala conferenze della Biblioteca comunale di Paceco, l’Amministrazione comunale incontrerà la cittadinanza, insieme ai legali dell’associazione di consumatori e utenti Co.Di.Ci. (Centro per i Diritti del Cittadino) per dare indicazioni e assistenza, in merito alle richieste di pagamento inviate dal Consorzio di Bonifica “Trapani 1” con un aumento ingiustificato dei canoni irrigui del 400 %.[su_spacer]

Come è già avvenuto per il contenzioso con l’Eas, l’Amministrazione del sindaco Biagio Martorana e l’associazione Co.Di.Ci. si schierano anche questa volta dalla parte dei cittadini vessati, di fronte ad un ulteriore balzello che rischia di mettere in ginocchio il comparto dell’agricoltura e numerose famiglie.[su_spacer]

“Daremo tutta l’assistenza necessaria per tutelare i nostri concittadini – anticipa il sindaco di Paceco, Biagio Martoranacon i ricorsi collettivi che ci prepariamo a presentare dinanzi alla commissione tributaria”.[su_spacer]

“Gli errori commessi da una gestione approssimativa e fallimentare da parte del Governo regionale, non possono sempre ricadere sui cittadini e sulle loro famiglie –commentano gli avvocati Vincenzo Maltese e Manfredi Zammataro di Codici Sicilia – Così come per la gestione di un carrozzone quale quello di EAS, in liquidazione dal 2004, anche il Consorzio di Bonifica è commissariato e tale aumento appare illegittimo, perché conseguenza di un taglio di risorse economiche da parte del Governo regionale con la scorsa finanziaria”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.