In una decina di vie di Paceco, vige da oggi il divieto assoluto di utilizzare l’acqua delle condotte idriche per uso potabile.

Lo ha ordinato il sindaco, Biagio Martorana, per tutelare l’igiene pubblica e la salute dei cittadini, in considerazione di una rottura nella tubazione che ha determinato l’inquinamento dell’acqua erogata.

Il provvedimento riguarda le seguenti strade: Via Castelvetrano (a partire dall’incrocio con Via Trento e fino all’incrocio con Via Carlo Campaniolo), Via Carlo Campaniolo, Via Seniazza, Via Francesco Paolo Di Blasi, Via Libertà (a partire da Via Castelvetrano nel tratto parallelo alla Via Seniazza), Via Marsala (a partire dal semaforo all’incrocio con via Quasimodo, in direzione di Marsala), Cortile Bouganville, Via Beniamino Joppolo, Via Nino Martoglio, Via Antonio Pizzuto.

“Abbiamo individuato l’area con il punto di rottura e l’Amministrazione sta già provvedendo alla risoluzione del problema predisponendo gli interventi necessari” rassicura il primo cittadino, precisando che nel frattempo, “dovendo chiudere le saracinesche delle relative condotte dell’acquedotto per consentire le riparazioni, si provvederà all’approvvigionamento idrico delle utenze interessate per mezzo di un servizio sostitutivo di autobotti”.

Per usufruire del servizio di autobotti, gli interessati devono telefonare al Comune, ai numeri 0923-1929101 e 0923-1929401.

“Daremo comunicazione immediata – conclude il sindaco di Paceco – quando sarà eliminata la causa dell’inquinamento e potrà essere ripristinata l’erogazione idrica regolare”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.