Pallacanestro Trapani e Conad: binomio perfetto

Prosegue con rinnovato impegno ed unità d’intenti la collaborazione tra la Pallacanestro Trapani e Conad. Quest’anno, grazie all’incremento degli investimenti della Pallacanestro Trapani, fortemente voluto dal general manager Nicolò Basciano, l’attività del settore giovanile granata sta raggiungendo dei picchi che, a Trapani, non si registravano da moltissimi anni. Grazie al lavoro quotidiano dello staff tecnico, quasi tutte le formazioni granata primeggiano nei rispettivi campionati di appartenenza ma i risultati sportivi sono solo la punta di un iceberg che ha radici ben più profonde e radicate. Quest’anno, grazie alla collaborazione con Conad, la foresteria granata (la “Conad House”) è stata ampliata e riesce ad ospitare ben 6 giovani atleti, tra cui un ragazzo serbo ed uno bielorusso, che vengono coadiuvati quotidianamente da due tutor che li aiutano ad integrarsi e li seguono nell’apprendimento. Tra i tanti risultati conseguiti dalle formazioni granata fino ad oggi, ricordiamo il 2° posto della Lighthouse Conad Trapani U14 nell’importante torneo internazionale di Ivrea (sconfitta in finale solo di 5 lunghezze dalla pluridecorata Stella Rossa Belgrado) e la partecipazione della Conad Pallacanestro Trapani U15 alla EYBL (una sorta di Eurolega giovanile). Durante la prima tappa, a Vilnius, la formazione trapanese ha ben figurato chiudendo la competizione con 3 vittorie e 3 sconfitte ma ha maturato grandissima esperienza che, di certo, si rivelerà utile per le prossime tappe che si svolgeranno prossimamente a Riga e Varsavia.

Giovanni Anania, direttore marketing e rete di Conad, ha voluto visionare personalmente ed ha apprezzato l’ottimo lavoro che si sta svolgendo a Trapani: «La nostra vicinanza al settore giovanile ed al MiniBasket della Pallacanestro Trapani – spiega Anania – bene si sposa con lo spirito e la filosofia della nostra azienda: essere vicini alla gente e tra la gente, per capire e comprendere le esigenze di cui ha bisogno. La Conad House e gli altri progetti che stiamo portando avanti sono la prova che si sta svolgendo un buon lavoro».

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *