Parziali: (15-23; 22-16; 24-17; 20-23)[su_spacer]

Pallacanestro Trapani: Mays 18, Renzi 29, Filloy 10, Scott 5, Costadura, Tavernelli 8, Diouff, Viglianisi 7, Cusenza, Ondo Mengue, Simic 2, Amato. All. Ducarello.
All.: Ugo Ducarello
Ass.: Matteo Jemoli[su_spacer]

Fortitudo Agrigento: Bucci 10, Buford 21, Cuffaro, Zugno 2, Evangelisti 7, Tartaglia, Ferraro 2, Chiarastella 5, De Laurentiis 10, Piazza 6, Bell-Holter 18.
All.: Franco Ciani
Ass.: Luigi Dicensi[su_spacer]

Arbitri: Cappello, Nicolini, Castiglione.[su_spacer]

Spettatori: 400 circa.[su_spacer]

Note: Punteggio azzerato ad ogni quarto. Le due squadre decidono di giocare 5 minuti supplementari (al termine dei 40’ regolamentari) per dare spazio anche ai giovani aggregati alle prime squadre.[su_spacer]

Agrigento. Ottimo test amichevole per la Pallacanestro Trapani. Nella prima partita stagionale contro una pari categoria, gli uomini di coach Ducarello, ancora privi di Tommasini e Ganeto, giocano un ottimo incontro al cospetto di una Fortitudo Agrigento, forse ancora un po’ imballata, ma che tutti gli addetti ai lavori includono tra le squadre meglio attrezzate della serie A2 girone Ovest.[su_spacer]

1°Quarto: Partenza a razzo dei granata che si portano sullo 0-12 in poco più di 4 minuti con due magie di Mays ma soprattutto grazie ad un gioco veloce e corale (4 giocatori a referto). Il primo canestro dei padroni di casa è di Evangelisti ma i primi 2 punti di Scott restituiscono subito il +12 agli ospiti (4-16 al 5’). La Fortitudo rientra con un parziale di 10-3 (14-19 all’ 8’) ma la Pallacanestro Trapani controlla la frazione che si conclude 15-23.[su_spacer]

2°Quarto: Parte bene la Fortitudo che, pronti via, si porta sul 4-0 grazie a 2 canestri in arresto e tiro di Bucci ma Trapani è molto brava in attacco e resta agganciata al match (10-10 al 5’). Seconda parte di frazione un po’ sottotono da parte dei granata che soffrono i cambi di ritmo del play agrigentino Piazza. Buona la reazione d’orgoglio nel finale ma la frazione se l’aggiudicano comunque i bianco-azzurri col punteggio di 20-16.[su_spacer]

3°Quarto: Partita sempre all’insegna della parità. Meglio gli attacchi che le difese con i padroni di casa che al 6’ conducono 15-13. Nella seconda parte del quarto 5 punti consecutivi di Evangelisti permettono ad Agrigento di effettuare un leggero strappo che gli ospiti non riusciranno più a ricucire. Punteggio finale: 24-17.[su_spacer]

4°Quarto: Si inaspriscono un po’ gli animi a dimostrazione che nessuna delle due squadre vuole perdere. La frazione va avanti a strappi. Sale però in cattedra Andrea Renzi che con 7 punti di fila porta i suoi sul 2-9 al 4’. Agrigento si riporta subito sotto grazie a due triple di Bucci (8-9) ma la buona difesa di Viglianisi ed un paio di azioni ben manovrate, permettono ai granata di mantenere un piccolo vantaggio (13-19 all’8’). La frazione viene vinta 20-23 dai ragazzi di coach Ducarello.[su_spacer]

Matteo Jemoli (assistant coach Pallacanestro Trapani): “Abbiamo giocato una buona partita contro una squadra che ha un gruppo di italiani che gioca insieme da qualche anno e si conosce molto bene e due americani di buon livello. Questi test di precampionato sono molto utili per valutare come si lavora in settimana e, a mio parere, abbiamo aumentato un po’ il livello di impegno psico-fisico rispetto alle due amichevoli precedenti. Ci apprestiamo ad affrontare un torneo di ottimo livello a Montecatini con Virtus Bologna, Verona e Siena e da questa partita potremmo sicuramente trarre indicazioni utili”.[su_spacer]

Franco Ciani (coach Fortitudo Agrigento): “E’ stato un buon test. Certo non siamo al meglio perché i due americani si sono aggregati al gruppo solo da pochi giorni e Chiarastella è appena arrivato ma sono contento dello spirito messo in campo. Quest’anno abbiamo provato ad allestire un roster un po’ più completo per provare ad aumentare le rotazioni. L’obbiettivo è quello di arrivare ai play-off con la migliore condizione possibile e poi giocarci le nostre carte”.

image image

Leave a Reply

Your email address will not be published.