In relazione al cosiddetto “patto per il sud”, di cui tanto si è parlato nei giorni scorsi, il Comune di Trapani il 10 decorso ha presentato all’Assessorato dell’Energia e dei Servizi di pubblica utilità quattro progetti che ci si augura possano essere finanziati con i 2,5 miliardi che il governo nazionale ha destinato allo sviluppo del sud.[su_spacer]

Questi attengono a:
– l’ammodernamento della rete di distribuzione dell’acqua potabile nella città, che porterà ad un considerevole miglioramento della distribuzione, per un importo di 35.700.000 euro;
– il rifoderamento di un tratto di condotta di scarico del depuratore consortile di Trapani, Erice e Paceco, che eviti dispersione nell’ambiente circostante, per un importo di 2.615.000 euro;
– la realizzazione di ulteriori pozzi in località Bresciana, che diano ulteriore apporto di acqua, per un importo di 1.550.000;
– la riparazione di un tratto di condotta idrica che rischia il collasso, in quanto posta fuori terra su terreno franoso, per un importo di 260.000 euro.[su_spacer]

“Servono sostegni sia alla Regione che a Roma – sottolinea il Sindaco – per evitare che vi sia la solita, crocettiana distribuzione di risorse alla Sicilia orientale. Voglio augurarmi che questa volta, almeno, la nostra deputazione si attivi da subito per impedire l’ennesimo scippo di risorse e che i parlamentari nazionali svolgano il loro doveroso ruolo nei confronti del Governo nazionale”.[su_spacer]
Il 10 decorso il Sindaco in persona ha avuto un colloquio con l’Assessore Contrafatto anche per definire le linee di sviluppo di altra questione molto delicata che attiene alla gestione dei rifiuti e al ruolo che la società del Comune, Trapani Servizi, dovrà ricoprire nei prossimi mesi anche a favore degli altri Comuni della provincia che continuano a vivere una difficile condizione di sofferenza nella raccolta e nello smaltimento dei rifiuti.[su_spacer]

Ciò che il Sindaco ha richiesto all’assessore regionale:
– un sostegno economico nella realizzazione di una nuova linea per il trattamento bio-meccanico dei rifiuti nell’impianto di c.da Belvedere, tenuto conto che quell’impianto tratta giornalmente centinaia di tonnellate di rifiuti che provengono da altri comuni;
– l’agevolazione nel rilascio delle autorizzazioni per la realizzazione di una nuova discarica;
– la condivisione di un innovativo progetto per lo smaltimento dei rifiuti.
Molta attenzione e interesse sono stati mostrati dall’assessore, sicché sono state già impartite disposizioni alla Trapani Servizi perché si attivino subito le procedure per dare attuazione ai progetti che si intendono realizzare.

Leave a Reply

Your email address will not be published.