Il deputato trapanese Girolamo Fazio, capogruppo del Gruppo Misto, ha presentato una interrogazione al Presidente della regione, Rosario Crocetta, con la quale chiede chiarimenti sui criteri adottati per l’inserimento di progetti ed opere nel piano di intervento denominato “Patto per il Sud”. «Un piano da due miliardi di euro, sulla carta, per opere pubbliche infrastrutturali, di tutela ambientale, in ambito turistico e culturale del quale, però – afferma Fazio –, non è nota la “genesi” politica, sconosciuto all’ARS, non concordato con i sindaci (forse solo alcuni fortunati con santi in paradiso, né con l’ANCI. Un piano che varato con una delibera (n 288) a fine novembre, viene modificato il 29 dicembre (delibera 344) laddove spunta un allegato B. In pratica una bella pioggia di milioni per Gela, la città del presidente Crocetta, per interventi di riqualificazione di strade e piazze quando altri comuni attendono interventi ben più incisivi legati a dissesto idrogeologico, trattamento dei rifiuti, tutela delle acque e depurazione e rimangono in emergenza. Per questa ragione, per avere chiarimenti sui criteri, sulle procedure, sulle priorità, ho presentato una interrogazione».[su_spacer]

«Forse – commenta Fazio – un intervento di tale ampiezza per aspetti economici e finanziari e per coinvolgimento territoriale avrebbe dovuto avere un carattere di maggiore diffusione e pubblicità tra gli amministratori dell’isola tale da consentire la partecipazione di più comuni, fermo restando i criteri ed i requisiti progettuali elencati nella delibera 288, e tale da configurarsi con una programmazione negoziata e condivisa».

Leave a Reply

Your email address will not be published.