Il 20 marzo del 2018, a causa di un esplosione  a Catania in via Garibaldi, ci sono state 3 vittime.

Tra queste, il nostro concittadino Giorgio Grammatico, vigile del fuoco, nato ad Erice il 10 gennaio 1981. Giorgio, persona nota in città , ha perso la vita nell’adempimento del proprio dovere, mentre tentava di salvare la vita di un uomo.

Nella seduta di Consiglio comunale tenutasi il  25/05/2018 è stata approvata, all’unanimità dei presenti, la mozione a firma del consigliere comunale Giuseppe Spagnolo, nella quale si chiedeva di deliberare il cambio di denominazione di Piazza Fidia, in
“ Piazza Giorgio Grammatico”, alla seduta, erano presenti anche i genitori di Giorgio.

“Tutta la nostra comunità, di cui mi onoro di far parte, dopo la morte di Giorgio, si è risvegliata orfana di un eroe.
Giorgio era ericino, Giorgio era uno dei ragazzi di Pizzolungo.
Perdere un amico, un concittadino, un conoscente con queste modalità, lascia il segno e lascia anche il vuoto.Giorgio Grammatico merita di essere ricordato come esempio di coraggio, senso del dovere e di dedizione al lavoro. Occorre lasciare un segno alla comunità di Pizzolungo così come Giorgio ha lasciato un segno a tutti noi, andandosene via per sempre, perché Giorgio ha passato gli anni più belli della sua vita proprio in quel luogo.” – dichiara il consigliere di Erice Giuseppe Spagnolo

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.