In data 13 febbraio 2017,  a seguito di ispezione da parte del personale in forza al nucleo port state control della capitaneria di porto di trapani, e’ stata detenuta una nave “general cargo” battente bandiera portoghese, per gravi violazioni alla normativa internazionale che disciplina la sicurezza delle navi e il controllo dello stato di approdo.

L’unita’, carica di tondini di ferro, era giunta a rimorchio nel porto di trapani a seguito di un’avaria al motore principale durante la navigazione da odessa a tenes.

A causa dell’avaria era stata quindi disposta una ispezione a bordo della nave, durante la quale sono state accertate ben 15 deficienze di cui 4 causa di fermo nave.

In particolare, non era presente a bordo il direttore di macchina (il comandante ha riferito che si era allontanato senza autorizzazione e senza attendere il suo sostituto); l’altro ufficiale di macchina presente a bordo non ha dimostrato una buona conoscenza degli apparati presenti in sala macchine. inoltre, l’esercitazione per l’ingresso negli spazi chiusi non e’ stata svolta efficacemente ed e’ stato disposto una verifica addizionale al sistema di gestione della nave prima della partenza da parte degli ispettori della bandiera portoghese (o dell’organismo riconosciuto della nave).

La nave potra’ ripartire solo dopo una nuova ispezione da parte del nucleo port state control mirata ad accertare l’avvenuta completa rettifica di tutte le deficienze causa di detenzione.

Leave a Reply

Your email address will not be published.