Si è riunito ieri pomeriggio il coordinamento provinciale del PSI per decidere circa la richiesta del Partito Democratico di appoggio incondizionato al candidato sindaco Pietro Savona che, per le note vicende, concorre da solo con l’obbligo del quorum minimo di votanti.

Tutte le articolazioni e le intelligenze del Partito hanno affrontato e approfondito il problema e non è stato possibile non rilevare come la richiesta del PD, pur apprezzandola, alla luce delle prerogative concesse dalla legge, sia giunta fuori tempo massimo avendo impedito un effettivo controllo su quelle che potevano essere concrete ipotesi di accordo.

In questa ottica,  l’assemblea ha deciso di astenersi dal voto del 25 giugno prossimo. Resta naturalmente aperta la disponibilità del Partito Socialista, all’indomani del voto, a riprendere quel dialogo bruscamente interrotto, certamente non per nostra volontà.

Leave a Reply

Your email address will not be published.