Si sono incontrate ieri le delegazioni delle Segretarie del Psi e del PD di Trapani in rappresentanza dei rispettivi partiti per discutere delle Primarie che porteranno alle elezioni del 2017. L’incontro è il primo vero passo per la costituzione del comitato organizzativo, che parte dai due partiti, con l’immediato proposito di allargamento sulla base del naturale corollario di coalizione regionale e nazionale.[su_spacer]

“I temi trattati hanno evidenziato l’estrema esigenza che la città di Trapani ha di essere amministrata con prospettiva, con coesione, in sintesi con un futuro” – hanno sottolineato il Segretario PD di Trapani, Francesco Brillante, e il Segretario PSI Salvatore Pietro Bevilacqua. “I partecipanti hanno tutti manifestato la forte esigenza di creare un “Patto per il Territorio” dai contenuti e dalle prospettive quanto più condivise, con coraggio e con proposta. Consapevoli della responsabilità che attenderà i giorni a seguire, si è deciso fin da questo primo incontro che indispensabile risulta tracciare un percorso scandito temporalmente che possa servire a dare tempi certi a candidati, partiti, associazioni e liste civiche di avvicinarsi al grande progetto delle primarie di coalizione. Primarie entro ottobre, e candidature entro la fine dell’estate. L’organizzazione delle primarie è un progetto ambizioso e porta con se come risultato ultimo la proposta del candidato Sindaco della coalizione del centro sinistra, frutto di una sintesi massima nelle regole e nelle aspettative, forte di un risultato che già in realtà a noi vicine ha attribuito slancio e forza alla candidatura. Il centro destra trapanese ha fallito, e sta fallendo ancora essendo il governo cittadino di totale sua espressione. È con questi presupposti che si da inizio ufficialmente ai lavori, con la consapevolezza che lo sviluppo della città di Trapani passa anche dalla collaborazione con tutti i territori limitrofi, e con l’auspicio di potere creare una sintesi di prospettiva con coloro che si troveranno ad affrontare il medesimo appuntamento elettorale. Da questo primo passo si invitano le forze politiche e civiche a manifestare il proprio interesse nella progettazione di un programma concreto e rappresentativo delle esigenze del territorio, e nel contempo a condividere la macchina organizzativa”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.