San Vito Lo Capo, arriva la ZTL!

Niente più macchine nel cuore pulsante di San Vito lo Capo, col centro storico restituito alla fruizione dei turisti, dei villeggianti e dei sanvitesi. Sono entrate in funzione, e lo rimarranno fino all’autunno, le zone a traffico limitato (ZTL) che quest’anno saranno operative anche la mattina, partendo dalla intersezione tra la via Amodei e la via Savoia, in pratica all’altezza del Municipio. “Si tratta di una scelta della Giunta volta a rendere appieno godibile il paese che vale la pena gustare lentamente, passeggiando e apprezzando questa urbanistica semplice e familiare – dice il sindaco Matteo Rizzo – Nel contempo così facendo contribuiamo a contrastare l’inquinamento e a salvaguardare la salute di quanti villeggiano o risiedono a San Vito”.[su_spacer]

La zona a traffico limitato è stata suddivisa in due settori: la zona “rossa” grossomodo comprende la porzione di paese a nord (lato mare) della via Regina Margherita e resterà in vigore fino 13 novembre; la zona “verde” va dalla via Margherita in direzione sud fino alla via Amodei (all’altezza del Palazzo comunale sede della Polizia Municipale) nonché la piazza Marinella e vie limitrofe e resterà in vigore fino al 16 ottobre. “Gli automobilisti comunque potranno chiedere informazioni presso le garitte poste all’ingresso della Ztl – assicura l’assessore alla Viabilità Giacomo Pappalardo – e saranno bene indirizzati e consigliati”.[su_spacer]

A giorni accanto alle zone a traffico limitato entreranno in funzione anche i due grandi parcheggi gratuiti a nord (zona Cimitero) e a levante (zona via la Piana) e il relativo servizio di bus navetta, anch’esso gratuito.[su_spacer]

“I residenti nella Ztl, i possessori di garage, i titolari di attività economiche e i trasportatori potranno comunque accedere in zona a traffico limitato in determinati orari, previa autorizzazione – assicurano sindaco e assessore – con un’unica eccezione, dalle ore 19,00 alle 02,00, in questa fascia San Vito sarà solo dei pedoni”. [su_spacer]

Il cuore del paese resta la bellissima piazza Santuario al centro della zona chiusa al traffico, con la chiesa-fortezza cinquecentesca che da secoli attira fedeli e viaggiatori, e che lo splendore di una piazza basolata ha reso ancora più godibile sia di giorno che di notte: “La bellezza di San Vito si gode appieno passeggiando nel suo centro, sui lungomare – dice il sindaco Rizzo – e questo è possibile solo limitando al massimo il traffico veicolare nel periodo turistico”. L’assessore Pappalardo conta sulla Polizia Municipale per una puntuale e serena gestione della viabilità: “Già l’anno scorso abbiamo registrato il gradimento dei turisti che hanno apprezzato molto la possibilità di godersi un’ampia zona pedonale, ora con la collaborazione di tutti il paese sarà ancora più bello, è pure su queste scelte che si gioca la vivibilità di un territorio”.[su_spacer]

A giorni entrerà in vigore anche il divieto di traffico nella Baia Santa Margherita, la spiaggia di Macari, con un servizio gratuito di trenino per raggiungere l’arenile.

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *