Si è insediata ieri mattina la commissione di indagine conoscitiva sugli enti sanitari esterni convenzionati con la Regione.  La commissione, istituita dal presidente dell’ARS Ardizzone, è presieduta dal deputato trapanese Nino Oddo. Vice presidente: Giuseppe Picciolo. Segretario: Toti Lombardo.  L’organismo è chiamato a monitorare, nei prossimi mesi, gli standard sanitari erogati dalle strutture convenzionate, per verificare il rispetto dei  parametri nazionali ed europei.[su_spacer]

Al centro dell’indagine conoscitiva della commissione  le convenzioni, in atto, stipulate con  l’ospedale Giglio di Cefalù, l’Ismett di Palermo, l’ospedale Bambino Gesù di Taormina, l’istituto  Rizzoli, e  l’attività delle cliniche private convenzionate.[su_spacer]

 “Un incarico impegnativo e delicato, in un momento storico per la sanità siciliana che ha programmato un piano di assunzioni- a seguito della riformulazione della Nuova Rete Ospedaliera- al centro, attualmente, del contenzioso con il Governo Nazionale”. Così il deputato Nino Oddo che ha aggiunto: “E’ diritto dei cittadini conoscere costi e benefici assicurati dalle strutture convenzionate; occorre fare chiarezza nei prossimi mesi sull’eventuale presenza di zone oscure e monitorare il lavoro fatto in questi anni per riportare la salute dei siciliani entro standard consoni ai parametri nazionali ed europei”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.