DSC02482Tragedia sfiorata ieri sera intorno alle ore 20, nei pressi della stazione di Alcamo vecchia, quando una donna 42enne di Calatafimi (D.F.V.), la quale percorreva la strada provinciale SP 11 a bordo di un’autovettura Toyota, giunta al passaggio a livello sito al km 77+339 nei pressi della stazione di Alcamo vecchia impegnava la sede del passaggio a livello con le aste alzate. La donna, in stato di ebbrezza, anziché percorrere la strada per raggiungere la propria abitazione, decideva di impegnare la sede ferrata e di percorrere con il suo autoveicolo, alcuni metri all’interno del binario, sino a quando le ruote del mezzo perdevano aderenza con il suolo e l’auto rimaneva bloccata sulla linea ferrata.[su_spacer]

Poco dopo le aste del passaggio a livello si abbassavano per il sopraggiungere del treno 8644 diretto a Palermo, e il veicolo veniva investito nella parte posteriore e trascinato in avanti per alcuni metri. L’urto di notevole entità, fortunatamente veniva attutito dalla ridotta velocità del convoglio e la passeggera rimasta all’interno dell’autovettura veniva immediatamente soccorsa dal personale ferroviario. Su richiesta d’intervento, il personale del Commissariato di Polizia di Stato di Alcamo giungeva sul luogo, in attesa dell’arrivo del personale specializzato della Polizia Ferroviaria di Trapani, al fine di effettuare i rilievi di rito. [su_spacer]

Sotto l’effetto dell’alcool, la donna si scagliava contro gli agenti intervenuti per prestarle i primi soccorsi, passando dalle ingiurie alle vie di fatto, provocando ad entrambi gli operatori alcune lesioni che necessitavano le cure dei sanitari dell’Ospedale S. Spirito di Alcamo, dove la stessa, in stato confusionale, veniva trasportata attraverso un’ambulanza. [su_spacer]

La circolazione dei treni via Castelvetrano veniva interrotta dalle ore 20 alle 23 ed alcuni treni venivano soppressi e sostituiti da pullman. La dinamica dell’incidente stradale/ferroviario è al vaglio degli agenti della Polfer di Trapani, che non escludono di deferire la donna all’Autorità giudiziaria competente per guida in stato di ebbrezza e pericolo di disastro ferroviario.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.