Alcune strade di Trapani da alcuni giorni, sono colme di rifiuti di ogni genere, per lo più ingombranti cartone, plastica ecc. con i cittadini esasperati che quotidianamente pubblicano immagini sui social o segnalano all’amministrazione comunale. A ciò si aggiungano il fetore dei cassonetti della spazzatura che andrebbero lavati e sanificati, la sporadica o mancante discerbatura delle strade, la necessità impellente di disinfestazione e derattizzazione.[su_spacer]

foto via del Cipresso 2In particolare la via del Cipresso necessita di un immediato intervento visto che ormai la strada appare come una vera discarica. Per questo, viste le decine di segnalazioni, l’avv. Vincenzo Maltese, segretario dell’associazione nazionale di Conusmatori e Utenti CODICI, ha notificato una richiesta immediata di intervento al Sindaco di Trapani, all’Assessore al ramo Giuseppe Licata, e al Digente del VII settore Arch. Rosalia Quatrosi. E’ stata anche segnalata, per un intervento urgente di discerbatura e disinfestazione, la zona via Serraino Vupitta, Via Silvio Ales e Via Maggiore Angelo Bassi nei pressi della parrocchia di Santa Teresa del Bambin Gesù. Adesso l’Amministrazione, a norma di legge, avrà 30 giorni di tempo per intervenire a tutela della salute e dell’igiene pubblica ovvero spiegare le ragioni ostative.[su_spacer]

“C’è da spiegare ai cittadini-, commenta l’Avv. Vincenzo Maltese-che il giorno 9 luglio è scaduto l’appalto per il ritiro degli ingombranti, servizio che era gestito dalla ditta Ecoburgus, mentre in data 13 luglio il Sindaco Damiano ha firmato una nuova Ordinanza contingibile ed urgente, per proseguire il servizio che è stato affidato ad altra ditta. Nel frattempo per quanto riguarda via del Cipresso, ho suggerito che sarebbe opportuno spostare questi cassonetti  per evitare che gli incivili creino vere e proprie discariche. Purtroppo in queste ore, giungono altre immagini di rifiuti ingombranti scaricati su strada in via degli Iris e la solita zona dietro caserma Giannettino. Non sopporto vedere la città di Trapani sporca, per questo-, conclude Maltese-, chiediamo all’Amministrazione e in particolare alla Polizia Municipale di incrementare i controlli e avere pugno duro  con gli incivili, sanzionando tutti coloro che illegalmente scaricano rifiuti laddove non consentito e oltre l’orario previsto”. La diffida è stata inviata per conoscenza anche al Prefetto di Trapani.

Leave a Reply

Your email address will not be published.