Tragedia nel mare antistante Savona ieri sera. La vittima è Gaspare Miceli di Trapani di 32 anni, sposato da un anno. Il corpo del giovane è stato trovato stamane a largo di Capo Noli, a un miglio dalla costa.

Le ricerche erano scattate ieri sera attorno alle 20,00. A dare l’allarme era stato un amico di Gaspare Miceli, con il quale era uscito in mare per fare snorkeling.

I due si erano tuffati nella zona di Capo Noli. Poi però si erano persi di vista. Mentre uno era rientrato dopo circa un’ora per un problema alla maschera, Michele era invece rimasto in acqua. Attorno alle 20 però l’amico ha dato l’allarme facendo scattare le ricerche.

Sul posto è arrivata una motovedetta della guardia costiera, la 863, e un gommone dei vigili del fuoco, stanno perlustrando il tratto di mare fra Capo Noli e il Malpasso, mentre si sono alzati in volo due elicotteri, uno della Marina, il Nemo 04 di stanza a Luni, e l’altro dei carabinieri del nucleo di Villanova d’Albenga, che sono attrezzati per il volo notturno.

Le ricerche sono continuate tutta la notte. Alle 23 sono stati chiamati per i soccorsi anche i sommozzatori dei carabinieri. Poi questa mattina si era aggiunto anche l’elicottero dei vigili del fuoco. È stato proprio questo equipaggio ad avvistare avvistato un cadavere che galleggiava in acqua.

A recuperare il corpo sono stati gli uomini della Capitaneria. Gaspare Michele era un esperto nuotatore, non si spiega dunque come mai sia potuto accadere questa tragedia. La procura ha aperto un fascicolo, e si attendono i risultati dell’autopsia per capire se si sia trattato di un malore o di altro.

Leave a Reply

Your email address will not be published.