La Questura di Trapani prosegue incessantemente la strategia di rafforzamento dei servizi di controllo del territorio, già pianificata in occasione della stagione estiva e del conseguente previsto incremento dei flussi turistici verso questo centro. In tale ottica, sono stati predisposti specifici servizi, con l’impiego di unità operative aggiuntive a quelle che ordinariamente pattugliano il territorio, che hanno portato ad attuare capillari controlli del centro storico e della zone più esposte alla criminalità. Il bilancio di tale massiccia attività è di circa 100 persone identificate e 50 veicoli controllati.[su_spacer]

Nella circostanza, grazie al nuovo sistema informatico “Mercurio”, in dotazione agli equipaggi in servizio di controllo del territorio e che monitora le autovetture che vengono incrociate, permettendo di analizzarne il numero di targa in tempo reale e segnalando tempestivamente se il mezzo sia oggetto di furto, sono state sottoposte a monitoraggio oltre 5.000 autovetture, solo negli ultimi tre giorni.[su_spacer]

Importanti sono stati anche i risultati conseguiti, nel medesimo arco di tempo, sotto il profilo dell’attività anticrimine: nella giornata di oggi, 16 luglio 2016, personale della Squadra Mobile di Trapani ha tratto in arresto due persone, in esecuzione di altrettanti provvedimenti restrittivi emessi dal Tribunale di Sorveglianza di Palermo, sottoponendo al regime degli arresti domiciliari PASSANANTE Fabio, residente ad Erice per inosservanza degli obblighi derivanti dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S. e SANSICA Alberto, trapanese, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nei prossimi giorni, verranno predisposti altri analoghi servizi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.