Trapani, Approvato atto di indirizzo del PSI per la realizzazione di un pontile per la Colombaia 

 Il Consiglio Comunale di Trapani ha approvato ieri sera l’atto di indirizzo, proposto dai consiglieri del PSI, che impegna il Sindaco e l’Amministrazione Comunale  a predisporre le iniziative idonee per “l’installazione  di un pontile galleggiante per l’attraversamento del breve tratto di mare che separa il Castello della Colombaia alla terraferma”.

“Quella che era da anni una mia proposta– dichiara il deputato regionale del PSI, on. Nino Oddoè diventata un atto deliberativo che impegna il Comune a realizzare l’opera”.
La richiesta, presentata a fine giugno 2016 dai consiglieri comunali di Trapani Andrea Vassallo, Pietro Cafarelli e Domenico Ferrante, prendeva spunto dall’opera “The Floating Piers” dell’artista Christo che, la scorsa estate, realizzò una passerella galleggiante arancione sul lago d’Iseo per collegare la località di Sulzano a Monte Isola.

L’on. Oddo, che da sempre  si batte per la valorizzazione e fruizione della Colombaia, intuì che un progetto del genere poteva essere replicato anche a Trapani, riscuotendo lo stesso successo di pubblico.

Nell’atto di indirizzo dei  consiglieri socialisti si legge infatti che “l’allestimento  di un pontile in legno di circa 200 metri, tra la terraferma e l’isolotto su cui si trova  il Castello della Colombaia, costituirebbe sicuramente un evento importantissimo   di attrazione culturale per le innegabili ricadute positive che questo avrebbe   sia in termini  di incremento dei flussi turistici  sul nostro territorio che in termini di  promozione dell’immagine della nostra città in Italia ed all’estero”.

 “L’approvazione dell’atto deliberativo- specifica l’on. Oddo-, giunge ovviamente fuori tempo massimo per tentare un recupero di parte dell’opera realizzata da Christo,  nonostante i miei contatti all’epoca con la società che gestiva l’operazione, ma rimane un fatto politico importate che impegna l’amministrazione di oggi e di domani”.

 

Previous Post
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *