In cerca del poker. Il Trapani, dopo aver battuto il Rende per 4-0 martedì scorso al Provinciale, cerca la quarta vittoria consecutiva in campionato in quel di Matera. Per i granata si tratta del secondo big match stagionale, dopo quello perso a Lecce di misura e con non poche recriminazioni; il Matera viene da una sconfitta inaspettata sul campo del Bisceglie ed è in cerca di rivalsa. E’ l’undicesimo incrocio tra le due squadre in casa del Matera, con il Trapani che ha ottenuto solamente due vittorie e ben sette sconfitte (di cui cinque di misura).

I granata sono tornati subito al lavoro per preparare questa delicata sfida, la squadra anticiperà la partenza per Bari per svolgere lì la rifinitura per poi trasferirsi in pullman a Matera. Mister Calori, subito dopo la vittoria contro il Rende, ha espresso tutta la sua gioia per gli ultimi risultati conseguiti ricordando però come il Trapani debba continuare su questa strada, cercando a tutti i costi la vittoria ogni settimana e in ogni campo. Assenti i soliti Aloi, Ferretti mentre Taugourdeau si è allenato insieme al gruppo in settimana e dovrebbe andare in panchina. Così il tecnico dei granata in conferenza: “Bisogna fare una prestazione importante perché loro giocano molto bene e dovremmo cercare di fare risultato. Noi siamo stati molto bravi contro il Rende e dobbiamo continuare su quel canovaccio, sono più i meriti nostri per quella vittoria che non i demeriti loro. Ci aspettiamo un Matera molto elastico, non so se giocheranno a tre o a quattro in difesa, davanti sono davvero forti. Abbiamo avuto davvero pochi giorni per preparare questo tipo di partita anche se l’entusiasmo sta crescendo e abbiamo più consapevolezza dei nostri mezzi rispetto a 4-5 partite fa. Se non sbaglio siamo la squadra che ha segnato con più uomini diversi e questo fa capire che tutti partecipano alle azioni offensive e che stiamo diventando realmente un gruppo unito e solido”.

Il Matera dopo la beffarda sconfitta subita al 93esimo in quel di Bisceglie, cerca una vittoria che manca da ben tre giornate. L’ultima vittoria risale, infatti, allo 0-2 ottenuto fuori casa contro il Catanzaro. Mister Gaetano Auteri, cercato anche dal Trapani dopo l’esonero di Cosmi, sa che la partita di domani risulta fondamentale per porre fine a questa “mini crisi”; proprio per tale motivo ha obbligato i suoi a un netto cambio di marcia per sperare fino in fondo nel sogno promozione. Gauteri,salvo sorprese, schiererà i suoi con il 3-4-3, divenuto ormai un marchio di fabbrica dell’allenatore di Floridia, effettuando un pressing a tutto campo con molta velocità in fase di possesso per sfruttare i due esterni offensivi supportati dai due esterni di centrocampo. Il Trapani dovrà fare attenzione soprattutto al trio offensivo di cui fa parte quel Giovinco che genera illustri paragoni con il fratello ben più conosciuto.

Visto i probabili moduli utilizzati dai due tecnici dovremmo aspettarci molti uno contro uno in cerca di quella superiorità numerica che spalancherebbe le porte alle azioni offensive dell’una e dell’altra squadra. Sabato al “XXI Settembre-Franco Salerno” di Matera andrà in scena sicuramente un bello spettacolo con due tecnici che possono essere considerati un lusso per la categoria visto il loro passato. Il Matera andrà a caccia di punti preziosi in ottica playoff, il Trapani dovrà cercare di dare continuità agli ultimi successi ottenuti per avvicinarsi sempre più al Lecce capolista.

*foto di proprietà del Trapani Calcio

Leave a Reply

Your email address will not be published.