Da Modena a Milano, da Reggio Emilia a Palermo, fino ad arrivare a Trapani. Dilaga la protesta nelle carceri italiane, sull’onda del timore per il contagio da coronavirus e per le restrizioni ai colloqui dovute all’emergenza, e sullo sfondo di sovraffollamento ormai difficile da contenere.

Nel carcere di Trapani sono in corso tafferugli, proteste e vere e proprie rivolte. 

La protesta è in corso da circa mezzo’ora, sul luogo sono già presenti tutte le forze dell’ordine, e un elicottero sorvola l’area.

I detenuti si trovano sul tetto e gridano a gran voce “ LIBERTA’ “ al coro si sono uniti anche i parenti dei detenuti che da giorni protestano.

Le urla “libertà” sono proseguite per ore  dall’interno del carcere mentre all’esterno un gruppo di qualche decina di giovani antagonisti sono giunti a supporto della mobilitazione.

Dal carcere si intravede un fumo nero, probabilmente stanno dando fuoco a qualcosa ma non sappiamo cosa.

Pare che ci sia stato un evaso, ma in questo momento le notizie sono frammentarie…

Leave a Reply

Your email address will not be published.